24 aprile 2017
Aggiornato 11:00
Gentiloni a Bruxelles

Gentiloni sulla crisi dell'Ue: «L'incontro del 25 marzo a Roma sarà un'occasione di rilancio»

Il premier Paolo Gentiloni è intervenuto da Bruxelles dopo il Consiglio europeo e ha sottolineato che l'incontro di Roma, durante il quale renderà omaggio all'Unione europea, potrà essere un'importante occasione di rilancio del progetto comunitario

ROMA - «Esco dalla riunione con un relativo ottimismo perché, pur consapevole delle difficoltà che attraversa l'Unione europea, che la giornata di ieri ha messo plasticamente in evidenza, mi sembra ci sia la consapevolezza comune del fatto che l'incontro di Roma possa essere una opportunità, una occasione di rilancio». Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, al termine del Consiglio europeo a Bruxelles.

Gentiloni: Il 25 marzo a Roma renderemo omaggio all'Ue
«Si tratta - ha proseguito - di valorizzare il significato che l'Ue ha avuto in questi anni e rendere omaggio alla decisione dei sei paesi fondatori nel 1957, decisione presa dopo alcuni fallimenti e difficoltà e dopo un lavoro di ricucitura fatto in seguito ai fallimenti e alle difficoltà anche con un ruolo importante della diplomazia italiana dell'epoca». Il 25 marzo a Roma «renderemo omaggio a quella lungimirante iniziativa, ai risultati in questi 60 anni di pace, libertà, fuoriuscita dalle dittature, benessere e protezione sociale, di diffusione di un modello basato sulla libertà dei diritti dell'uomo, di condivisione culturale».