28 febbraio 2017
Aggiornato 08:30
Forza Italia

La «pitonessa» Santanchè al consigliere economico di Gentiloni: «Lei è un cretino»

Epico scontro sulle tasse all'Aria che tira su La7 fra la deputata di Forza Italia e Luigi Marattin, del Partito democratico. La Santanchè a un certo punto non ha più sopportato di essere interrotta dal suo interlocutore...

ROMA – Epico scontro sulle tasse all'Aria che tira su La7 fra la deputata di Forza Italia, Daniela Santanché e il consigliere economico della presidenza del Consiglio, Luigi Marattin, del Partito democratico. La pitonessa a un certo punto non ha più sopportato di essere interrotta dal suo interlocutore e lo ha apostrofato dandogli del «cretino».

Santanché: «Lei è un cretino!»
Tutto è iniziato quando la deputata azzurra ha tentato di spiegare agli ascoltatori che nell'ultimo anno dati alla mano c'è stato un incremento delle imposte, venendo interrotta dall'esponente del Pd che ha incominciato a urlare: «Ma dove, ma dove?». Marattin poi, dopo aver provocato la confusione generale negli studi, ha attaccato nuovamente: «Chi le ha dato quei dati? Li ha mandati Brunetta? Ma che dice? Cosa sta dicendo? Vada sul sito dell'Istat a controllare!». A quel punto è arrivata la dura replica di Santanché: «Lei è un cretino! Me li ha dati Brunetta? Ma cosa sta dicendo!».

Lo scontro continua
La calma sembra tornare per qualche minuto a La7 ma lo scontro si riapre non appena la politica ha portato il suo esempio di imprenditrice, sostenendo che, guardando i libri contabili, si troverà costretta a pagare più tasse. Per tutta risposta l'esponente del Pd ha ironizzato: «Ha dimenticato di dire vampiro, tasse vampiro, come le hanno scritto di dire». Anche quando Santanché ha ammesso che l'esecutivo di Matteo Renzi ha effettivamente abbassato delle tasse, salvo poi «mettere le mani in tasca agli italiani» in altro modo, Marattin le ha chiesto a ripetizione: «Quali tasse sono aumentate? Quali? Quali tasse?»e la forzista gli ha replicato: «Guardi che se vuole continuare a parlare lei faccia pure. Più continua a parlare lei meglio è. Fuori dalla porta dell'Aria che tira c'è il Paese reale».