23 aprile 2017
Aggiornato 11:30
Lotta al terrorismo

Sparatoria a Parigi: il cordoglio di Salvini e Meloni

Il leader della Lega: "I media francesi affermano che sarebbe opera di un terrorista islamico. Che strano... L'avreste mai detto?" la presidente di Fdi: “È ora di reagire"

ROMA – Lo scontro a fuoco di ieri sera fra un uomo armato di kalashnikov e la polizia francese, nel cuore di Parigi a pochi giorni dalle presidenziali d'Oltralpe, è stato condannato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che hanno auspicato un forte cambiamento della situazione politica in Francia.

Salvini: Forza Marine, ultima speranza di cambiamento per i francesi
«Ancora sangue in Francia, servono controlli, certezza della pena e ordine: forza Marine, ultima speranza di cambiamento per i francesi». Così il segretario della Lega nord appena diffusa la notizia della sparatoria a Parigi. Questa mattina il leader del Carroccio ha lanciato l'hastag #fuoritutti sui social dalla sua pagina Facebook dopo che "i media francesi - scrive Salvini - affermano che l'attacco di Parigi sarebbe opera di un terrorista islamico». "Che strano... L'avreste mai detto?» chiosa il leader della Lega.

Meloni: Cordoglio al popolo francese. È ora di reagire"
La fondatrice di Fratelli d'Italia ha scritto sulla propria pagina Facebook: «Un altro attentato a Parigi, nel cuore d'Europa, in un luogo simbolo come gli Champs Elysees. Cordoglio al popolo francese. È ora di reagire». Poco dopo Meloni ha scritto un altro post: «Bruxelles: nella stessa città la sede delle Istituzioni europee il quartier generale dei terroristi islamici. La cosa fa parecchio riflettere».