25 maggio 2017
Aggiornato 01:00
Politica e tv

Salvini: privatizzare due canali Rai

Il leader della Lega nord: "Renzi aveva detto: "Rimane la via maestra della privatizzazione di almeno due reti”

ROMA - «Renzi aveva detto: 'fuori i partiti dalla Rai', ma doveva essere più chiaro: fuori tutti gli altri partiti dalla Rai». Per questo, «rimane la via maestra della privatizzazione di almeno due canali, due reti televisive su tre messe sul mercato». Lo ha detto il leader della Lega nord Matteo Salvini, intervistato da Radio Padania. «Poi - ha proseguito - si stanno scannando, vogliono mandare via il direttore generale. Litigano su Report, che una volta era una trasmissione interessante, che seguivo, devo dire che ora sta infilando una vaccata dietro l'altra».

Renzi: mai detto di voler chiudere Report
L'ex premier, Matteo Renzi, dal canto suo è tornato a parlare di Servizio pubblico, in merito alla bufera sulla trasmissione Report. «Ci torno per l'ultima volta e poi non ci torno più. Nessuno di noi ha mai proposto di chiudere Report: noi abbiamo solo chiesto di vaccinare i nostri figli. Chi inventa le false notizie (come le false prove, le false coperture, le false firme) da ore dice che il PD vuole chiudere le trasmissioni scomode. Non è così. Sono altri quelli che inseguono o minacciano i giornalisti. Sono altri quelli che volevano chiudere le trasmissioni TV, basta cercare sulla rete e vengono fuori i video: il passato non si falsifica. E sono altri quelli che dicevano no ai vaccini e no alle mammografie, a cominciare da Beppe Grillo. Basta polemiche, per favore. Vacciniamo i nostri figli. Poi ognuno voti come vuole ma non si può scherzare sulla salute e sulla vita dei più piccoli».

Gasparri: Il Pd ha invaso la tv pubblica con percentuali di presenza inaudite
Intanto la questione Rai sta scatenando polemiche anche da parte di Forza Italia. «I dati Geca sono incontrovertibili. Il Pd ha invaso la tv pubblica con percentuali di presenza inaudite. Renzi e il suo partito hanno poco da lamentarsi. Campo Dall'Orto è stato un tappetino della sinistra e oggi, data la bulimia renziana, il Pd gli muove delle critiche solo per avere ancora più potere mentre il dg, invece, si mette al servizio dei grillini». Lo denuncia il vicepresidente Fi del Senato Maurizio Gasparri, membro della commissione di Vigilanza sulla Rai.