27 aprile 2017
Aggiornato 03:00
Italia Sovrana in Europa

Micalessin: Ue debole e flaccida, incapace di difendersi dai terroristi

Gian Micalessin, famosa e autorevole firma del Giornale, è intervenuto all'evento di FDI 'Italia Sovrana in Europa' per parlare della politica estera dell'Ue

ROMA - E' uno dei giornalisti e reporter di guerra più importanti degli ultimi anni: Gian Micalessin è sul palco dell'evento organizzato da Fratelli d'Italia e Giorgia Meloni «Italia Sovrana in Europa». Il suo intervento è incentrato soprattutto sugli argomenti di cui scrive ogni giorno, per raccontare le crisi geopolitiche più calde e la politica dell'Unione europea. 

Terrorismo
Un'Unione che, a suo avviso, è «debole e flaccida», perché ha permesso al terrorismo di entrare nel proprio territorio senza difendersi. E ha spesso appoggiato le cosiddette «primavere arabe» che, più che rivolte di democratizzazione, si sono risolte in colpi di stato sostenuti da Paesi come Arabia Saudita e Qatar. Si pensi, dice, al linciaggio di Gheddafi, davanti alla cui morte Bruxelles commentò: «La Libia volta pagina, va verso un futuro democratico». Eccolo, invita Micalessin, quel futuro: un buco nero regalato ai trafficanti di uomini.  Solo quest'anno, afferma, sono morte in mare 4500 persone in nome di tutto ciò.

Politica aberrante sulla Siria
Anche sulla Siria la politica dell'Ue è stata «aberrante». Perché Bruxelles ha imposto di firmare l'embargo, cancellando in un giorno 2 miliardi di scambi commerciali di cui l'Italia era principale partner economico dopo la Cina. Non solo: come è potuto avvenire, si chiede il giornalista, che 5000 jihadisti europei siano partiti per la Siria sotto gli occhi dei servizi segreti? Bruxelles ha fatto finta di non vedere. 

Trattato di Dublino
Non solo: si pensi anche al trattato di Dublino, afferma Micalessin, rimasto in vigore, che è «la base legale per cui le navi battenti bandiera di Panama raccolgono profughi a 10 km dalle acque territoriali libiche e li sbarcano in italia». Ma il delitto peggiore, per l'Ue, è quello di aver dimenticato i Cristiani di Siria.

Esecutore dei diktat americani
Nel 2014, prosegue il giornalista, non abbiamo prestato attenzione all'Isis, ma abbiamo fatto di tutto per mandare nostri soldati alle frontiere con la Russia, partner economico, con cui oggi pensiamo di essere alla vigilia di una guerra. Questo, conclude, perché europa non è un'entità che decide da sola, ma è sempre stata solo un esecutore dei diktat americani.