11 dicembre 2016
Aggiornato 14:30
Movimento 5 stelle

Di Battista: «Renzi è più pericoloso di Berlusconi»

Il deputato del Movimento 5 stelle a Matrix su Canale 5 ha ricordato che l'abolizione dell'articolo 18 e il job act sono frutto di questo governo di centrosinistra che ha «distrutto l’Italia molto più del berlusconismo»

ROMA – Per Alessandro Di Battista Renzi «è più pericoloso» di Silvio Berlusconi. Il deputato del Movimento 5 stelle a Matrix su Canale 5 ha detto: «Se Berlusconi ha detto delle cose simili alle cose che abbiamo detto noi, vorrei che fossero analizzate le cose e non chi l’ha detto. Per me ha governato 20 anni e ha fallito, doveva fare la rivoluzione liberale e non ci è riuscito, perché la tassazione per le imprese è stata molto alta. Però per me Renzi è più pericoloso».

«Renzi controlla i media come Berlusconi non era mai riuscito a fare»
Il pentastellato ha continuato, spiegando di non aver mai visto fare al Cavaliere le stesse «indecenze» che ha fatto Renzi, nonostante non avesse praticamente oppositori e ha portato come esempi la riforma dell'articolo 18, il «jobs act, ossia la precarizzazione del lavoro». L'esponente del M5s ha sottolineato che queste scelte sono state portate avanti dal centrosinistra. «La sinistra ipocrita - ha continuato - ha distrutto l’Italia molto più del berlusconismo. Renzi oggi controlla il sistema mediatico come Berlusconi non era mai riuscito a fare».

Una riforma per assicurare la vita politica degli impresentabili
Di Battista, ha concluso il suo ragionamento dicendo che queste riforme sono una «sorta di assicurazione» sulla permanenza in politica «di tutti quei soggetti che, ci fossero elezioni libere, non verrebbero più votati ma che potrebbero tornare in Parlamento soltanto grazie alle nomine da parte dei partiti politici».