2 ottobre 2016
Aggiornato 00:00
La sfida di Salvini

Centrodestra, Salvini lancia la sua sfida: «Pronto a fare le primarie con Berlusconi e Parisi»

Matteo Salvini ha lanciato la sua sfida a Silvio Berlusconi e Stefano Parisi per la leadership del centrodestra. Il segretario del Carroccio si è detto «pronto a fare le primarie», ma esisterebbe già un accordo scritto nero su bianco con l'ex Cav

Matteo Salvini ha lanciato la sua sfida a Silvio Berlusconi e Stefano Parisi. (© Davide Calabresi | shutterstock.com)

ROMA – Matteo Salvini ha lanciato la sua sfida a Silvio Berlusconi e Stefano Parisi. Il segretario del Carroccio è pronto a fare le primarie con l'ex Cav e l'ex manager di Milano per conquistare la leadership del centrodestra. Lo ha detto ieri sera a Politics, su Raitre. Ma esisterebbe già un accordo con il leader di Forza Italia.

Salvini sfida Berlusconi e Parisi
Il dado è tratto. Matteo Salvini ha lanciato la sua sfida a Silvio Berlusconi e Stefano Parisi. «Sono pronto a fare le primarie con Berlusconi e anche con Parisi», ha annunciato spavaldamente il leader della Lega Nord a Politics, ieri sera in onda su Raitre, a proposito della leadership del centrodestra. E il segretario del Carroccio non ha risparmiato le critiche nei confronti di nessuno: se l'è presa con Matteo Renzi, che ha definito «bollito» in visita a New York, e con lo stesso leader di Forza Italia.

Niente alleanze al buio
«Silvio Berlusconi? Sta bene, anzi forse non tanto, visto che il Milan sta a 0 a 0 con la Lazio...», ha ironizzato il segretario del Carroccio durante il suo intervento a Politics. «L'ho visto e gli ho chiesto tanti impegni concreti: su tasse, lavoro, pensioni, cambiamento dei rapporti con l'Europa. Ho sentito tanti sì, ora vedremo...», ha proseguito. Il leader della Lega Nord ha chiarito di non voler fare «alleanze al buio», come accadeva ai tempi di Bossi. «Una condizione - ha aggiunto - è che scelga se stare con la Merkel in Europa o con la Lega a Roma. La condizione è la rottura con la Merkel in Europa».

L'accordo nero su bianco con il Cav
Salvini sembra avere le idee chiare e, stando a quanto riporta Alberto Maggi su Affaritaliani, esisterebbe già un accordo con il Cav, scritto nero su bianco dai due leader del centrodestra. Come avevamo già avuto modo di sottolineare, il leader della Lega Nord e il leader di Forza Italia si sono incontrati lunedì sera ad Arcore per ricucire l'alleanza tra i due partiti (LEGGI ANCHE «Tutte le volte che Salvini ha ricucito con Berlusconi») e sembra che si siano impegnati a «lavorare insieme alla costruzione di una coalizione di Centrodestra in vista delle prossime elezioni politiche».

L'incontro con Parisi a villa San Martino
Nel pomeriggio, però, Silvio Berlusconi incontrerà anche Stefano Parisi a Villa San Martino ed è facile immaginare che l'intenzione del Cav sia quella di giocare su più tavoli. Parisi al momento è poco più di una scommessa e solo il tempo potrà dire se sarà in grado di ottenere il consenso delle urne. Nel frattempo, il leader di Forza Italia non sembra disposto a lasciare il suo posto ad altri e alle 14 di giovedì 22 settembre ha convocato ad Arcore l'ufficio di presidenza del suo partito per serrare i ranghi, prepararsi alle prossima sfide e decidere la linea da seguire. La sfida con Salvini può aspettare. Entrambi prima devono trovare il modo di mandare a casa Matteo Renzi.