Intervista a Eric Jozsef di «Liberation»

Berlusconi: Sosteniamo Monti. Ruby? Sarò assolto

«Avevamo già messo in decreto legge quel che ha fatto l'Esecutivo. Mi chiedono di candidarmi ma non ho ancora deciso. No alla patrimoniale, la proprietà è un pilastro della famiglia. Non ho mai detto che l'Italia deve uscire dall'Euro. Io sempre assolto, lo sarò anche nel processo Ruby»

L'ex Premier Silvio Berlusconi

L'ex Premier Silvio Berlusconi

ROMA - Il Pdl ha «sostenuto lealmente il governo Monti, e questo si è manifestato in Parlamento con 34 voti di fiducia. Ma è vero che si tratta di un sostegno critico, un pungolo per l'adozione di riforme costituzionali e di misure per la crescita». Lo afferma Silvio Berlusconi in un'intervista a Eric Jozsef di Liberation.
«L'opposizione e la stampa - afferma l'ex premier in un estratto anticipato oggi dell'intervista che viene pubblicata domani - attribuivano al mio governo gli differenziali di interesse tra i tassi tedeschi e italiani (spread, ndr.) e l'evoluzione negativa dei mercati. Sebbene non fossi convinto di quest'analisi, ho accettato di ritirarmi per senso di responsabilità. Tutto ciò che è stato fatto dal governo Monti l'avevamo già messo in un decreto legge».

Mi chiedono di candidarmi ma non ho ancora deciso - «Ho nominato un successore alla testa del Pdl che ha 33 anni meno di me ed è leale e competente (Angelino Alfano, ndr.). Il fatto è che tutto il partito, a cominciare dai deputati, mi domanda di tornare per beneficiare della mia popolarità in campagna elettorale».
«Non ho ancora deciso, ma una cosa è sicura: sono sempre stato al servizio del mio paese».

No alla patrimoniale, la proprietà è un pilastro della famiglia - La sinistra italiana, che «non è riuscita a divenire social-democratica», evoca la patrimoniale, ma «noi pensiamo al contrario che la proprietà sia il pilastro sul quale ogni famiglia ha il diritto di mettere al sicuro il proprio futuro».
«E' per questo che abbiamo abolito la tassa immobiliare (Ici, ndr.)».

Non ho mai detto che l'Italia deve uscire da euro - «Non ho mai usato questa espressione». Silvio Berlusconi smentisce di aver caldeggiato un'uscita dell'Italia dall'euro. «Al contrario ho affermato che l'uscita dall'euro di uno o più paesi innescherebbe la disintegrazione della zona euro».
Al giornalista Eric Jozsef che gli domanda se a suo avviso vi è stata un'azione concertata di Francia e Germania per farlo dimettere da presidente del Consiglio, Berlusconi risponde: «Non ne so nulla e non ci credo».

Io sempre assolto, lo sarò anche nel processo Ruby - «Sono sempre stato assolto, e sarà così anche per il processo Ruby. Una parte estremista e politicizzata della magistratura - afferma l'ex premier - ha cominciato a perseguitarmi da quando sono entrato in politica, e non ha più smesso. Gli italiani lo hanno capito e sono con me».

Seguici sui social network

Altre notizie