Politica

Renzi ammonisce l'Europa

Il premier, "Noi in ritardo, ma l'Europa anche di più"

Matteo Renzi a Bruxelles:

Il presidente del Conisglio è a Bruxelles, dove, in occasione della discussione sulla situazione economica al Consiglio europeo, ha parlato agli altri capi di Stato e di governo dell'Ue. Il premier comunica agli altri leader europei che l'Italia è consapevole dei propri problemi e del ritardo accumulato nell'attuazione delle riforme, ma nel resto dell'Europa si sottovaluta la portata della crisi.

Napolitano: "La parola austerità è sparita dal vocabolario europeo"

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, parlando ai liceali di Europa, rivela che, avendo letto una bozza del documento del Consiglio europeo, ha notato che non compare mai il termine austerità, "per evitare polemiche o forse per qualche senso di colpa".

La Lega si propone come ancora di salvezza del centrodestra

Salvini: io leader? Perché no

Matteo Salvini si candida alle primarie del centrodestra. Ma senza fretta.

Matteo Salvini non esclude di poter correre per la leadership del centrodestra. In una intervista ad Affaritaliani.it sottolinea che "è troppo presto" per dire se l'alleanza con Forza Italia potrà ricomporsi alle elezioni politiche come è avvenuto per le regionali in Emilia Romagna. Soprattutto perché non ritiene condivisibile l'apertura di Berlusconi sulle unioni gay.

Berlusconi ci ripensa: premio alla lista

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rilancia il dialogo con il segretario Pd, Matteo Renzi, si dice convinto che un nuovo Patto del Nazareno tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, che parta dalle modifiche alla legge elettorale chieste dal premier, passi per le riforme istituzionali e arrivi fino ad altri provvedimenti da approvare in Parlamento «nell'interesse del Paese».

Oggi la parola definitiva all'Eurosummit
Il premier, Matteo Renzi, gira le spalle a Bruxelles: «I nostri conti non sono da cambiare».

Il premier, Matteo Renzi, gira le spalle a Bruxelles: «I nostri conti non sono da cambiare».

Il Governo a Bruxelles: «Da cambiare solo lo 0,1»

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha spiegato ieri sera a Bruxelles che cosa si aspetti dalla discussione con i colleghi dei Ventotto e con la Commissione europea, riguardo alla famosa «flessibilità» che dovrebbe essere applicata da parte dell'Esecutivo comunitario all'esame delle leggi di bilancio degli Stati membri. La discussione si terrà oggi dopo mezzogiorno.

Brunetta duro con il presidente del consiglio all'Unione europea

Sotto la voce grossa di Renzi, niente

Renato Brunetta attacca il premier:

Il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta, attacca l'atteggiamento assunto dal presidnete del Consiglio, Matteo Renzi, in relazione alla lettera inviata dall'Unione europea. Brunetta accusa Renzi di fare il "populista a buon mercato", capace solo a nascondere la verità dell'incombenza di nuove tasse dietro gli 80 euro in busta paga.

Alla Leopolda la nuova sinistra
Maria Elena Boschi alla Camusso: «Scioperate pure. Noi siamo un'altra Italia».

Maria Elena Boschi alla Camusso: «Scioperate pure. Noi siamo un'altra Italia».

Boschi alla Camusso: noi siamo un'altra Italia

«E' legittimo da parte della Cgil contestare in piazza in modo pacifico. Alla Leopolda c'è un'altra Italia che si confronta sui temi più diversi». Lo ha detto il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, presentando la quinta edizione della kermesse e rispondendo a una domanda sull'iniziativa del sindacato, anch'essa in programma sabato.

La manovra vista da Bruxelles
L'UE ha spedito una lettera «strettamente confidenziale» diretta a Pier Carlo Padoan e avverte l'Italia che è fuori dal Patto di Stabilità.

L'UE ha spedito una lettera «strettamente confidenziale» diretta a Pier Carlo Padoan e avverte l'Italia che è fuori dal Patto di Stabilità.

Dalla UE non una bocciatura, ma poco ci manca

«L'invio all'Italia della lettera formale di consultazione sulla legge di Stabilità 'non predetermina' il parere che la Commissione europea darà sui piani di bilancio dell'Italia»: lo ha ribadito il portavoce del Commissario europeo agli Affari economici, Jyrki Katainen, interpellato sulla missiva. Resta però il fatto che la Commissione europea ha bocciato chiaramente la Legge di Stabilità.

Sacconi (Ncd): non faremo fatica a soddisfare Bruxelles

«La lettera della Commissione europea al governo italiano contiene richieste più che normali e agevoli da soddisfare», dichiara in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo Centrodestra. «L'Italia sta realizzando uno sforzo eccezionale in termini di riforme, che Bruxelles ha già dato a intendere di apprezzare».

Polillo: L'ora della verità
Matteo sempre più discepolo di Nietzsche.

Matteo sempre più discepolo di Nietzsche.

La sindrome del super uomo si è impadronita del premier

Il presidente del Consiglio non perde occasione per provocare uno scontro dal quale uscire ogni volta vittorioso. Ma non prima di essersi prodotto in baruffe da calcio fiorentino. Chi ne pagherà le conseguenze?

DIARIO TV

«Le sanzioni alla Russia hanno provocato in 10 mesi danni per 20 milioni all'agricoltura di Verona»

Lo ha detto il sindaco Tosi a margine della giornata di chiusura del Forum Eurasiatico. «L'atteggiamento russo è di grande apertura e disponibilità è l'Europa che è chiusaBisogna sperare che il cambio della Commissione dia spunto per revocare l'embargo»

Debora Serracchiani:

Debora Serracchiani: "E' legittima la presenza della minoranza Pd alla manifestazione della Cgil, io sarò con Renzi alla Leopolda".

Serracchiani: "Alla Leopolda per parlare anche con chi la pensa diversamente"

La vicesesegretario del Pd, Debora Serracchiani, riferisce che "è legittima la partecipazione della minoranza del Pd alla manifestazione della CGIL a Roma, è legittimo il confronto all'interno del partito e altrettanto legittima è l'azione del governo". E conferma la presenza alla Leopolda di Renzi: "Io sarò con Renzi alla Leopolda per parlare a tutta la nazione".

I più visti Politica

» Top 50