A rischio la prima della Turandot per lo sciopero del primo maggio

La Scala e la Camusso: Cgil contro Cgil

Susanna Camusso, segretario generale della Cgil.

I delegati della Cgil del Teatro alla Scala non lavoreranno il primo maggio, giorno di inaugurazione dell'Expo 2015: quando in teatro è in programma la «prima» della Turandot, ma che coincide anche col giorno della festa del lavoro. Una decisione che ha scatenato violente reazioni nel mondo politico.

Binetti: «Lo Stato si arricchisce sulle spalle dei pazienti»

Si ribellano quelli delle slot machine. I gestori e i concessionari per intenderci. Perché, con la Legge di Stabilità, è stata introdotta una tassa una tantum di 1200 euro per ogni macchinetta. Intanto, però, in Italia la dipendenza dal gioco d'azzardo è diventato un problema nazionale e servono degli strumenti adeguati per combatterlo.

Minoranza dem e Sel uniti contro il «Partito del Nazareno»
Nichi Vendola e Pippo Civati.

Nichi Vendola e Pippo Civati.

Civati e Vendola sfidano il premier: il Capo di Stato non lo scegliete voi

Mancano cinque giorni alle votazioni per il nuovo Capo di Stato e il ribelle Pippo Civati, accompagnato da Nichi Vendola, chiede al premier un candidato che non sia «espressione del Patto del Nazareno». Il M5S di Beppe Grillo declina l'appello e va avanti: «Renzi, dacci la rosa dei nomi e deciderà il popolo del web».

Becchi: eliminando le «Quirinarie», Grillo si mette nelle mani di Renzi

A pochi giorni dall'elezione del nuovo inquilino del Quirinale, Grillo chiede a Renzi di palesare i suoi candidati per sottoporli alla rete. Agli utenti, quindi, non verrà più chiesto di fare i nomi, ma di ratificarli. Lontani, i tempi in cui Rodotà arrivò persino a candidarsi alla presidenza della Repubblica. Salvo, poi, essere definito da Grillo «ottuagenario miracolato dalla Rete»

Botta e risposta con il CODACONS

Anche la Boldrini sugli scontrini ha il «braccetto corto»

Laura Boldrini, Presidente della Camera.

Che si tratti di tirare fuori le carte riguardo la proprietà di un appartamento con vista a Montecarlo o di un ben più modesto pernottamento in un albergo a tre stelle tipo «Pensione Riviera», i politici italiani sembra non possano fare a meno di incappare nello stesso vizietto: il «braccetto corto».

Antirerrorismo all'italiana: molte idee e pochi fatti

I tragici eventi di Parigi del 7 gennaio scorso hanno riacceso anche in Italia il dibattito sul «pericolo terrorismo». Alle dichiarazioni forti e interventiste della nostra classe dirigente è seguito il solito attendismo. Il Consiglio dei ministri del 20 gennaio scorso non ha affrontato il tema sicurezza, rinviando a mercoledì prossimo. Sullo sfondo uno scontro fra poteri.

M5S e Mucchetti denunciano l'ostruzionismo di Renzi

Fraccaro: Sul conflitto di interessi PD e Berlusconi hanno interessi comuni

Fraccaro Riccardo, deputato del Movimento 5 Stelle.

E' sempre più calda la questione della legge sul conflitto di interessi. Le promesse non mantenute di Renzi pesano oggi più che mai, alla luce del successo del patto del Nazareno stretto col leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Cosa c'è dietro? Per il grillino Riccardo Fraccaro «c'è un accordo di non belligeranza tra le opposizioni» per conservare spazi politici, interessi e lobby.

Allarme nel Veneziano, aumentano i reati più gravi

Zaia: «I buonisti ci hanno fatto invadere dai criminali»

Il governatore del Veneto, Luca Zaia

Dal ministero dell'Interno sono arrivate due notizie per i veneziani, un buona e una cattiva. Quella buona è che il numero di delitti è in calo, la cattiva è che quelli che creano maggior allarme sociale sono in crescita. Il governatore del Veneto: «Lo Stato si è di fatto arreso. Servono più uomini e mezzi per le forze dell'ordine, leggi più severe e l'esercito in strada a far da deterrente»

Zaia: «Il Veneto è un far-west, impieghiamo l'esercito»

Il presdidente ha lanciato l'allarme sicurezza per la sua Regione, invocando i militari per le strade. A fine anno però aveva detto: «Ascoltando le parole di alcuni Prefetti, per i veneti oggi sarebbe un gran giorno: scopriamo infatti che la delinquenza nei nostri territori è in calo, con la sola 'eccezione' dei furti in abitazione»

Polillo: L'ora della verità
Alexis Tsipras

Alexis Tsipras

Solo Padoan non vede il pericolo Grecia

L’egoismo della Merkel, preoccupata solo del proprio attivo commerciale, spinge i paesi in difficoltà a ricercare la soluzione dei propri problemi in imprese politiche dall’esito imprevedibile. Dall’esito delle elezioni ad Atene possiamo aspettarci due alternative, ambedue negative: o accollarci altri esborsi per coprire il debito greco o subire gli effetti di una destabilizzazio

DIARIO TV

Salvini: La Lega è del nord, ma anche del sud

Uguali ma diversi. Matteo Salvini ha messo oggi nero su bianco che la vecchia ditta di Umberto Bossi traghetterà valori, ideali e voti da nord a sud e viceversa. «Non abbiamo mai insultato i cittadini del sud, ma i loro amministratori» a ricordato Salvini additando gli ultimi avvenimenti di cronaca nera romana come un esempio di quello che la Lega ha sempre inteso per «Roma Ladrona».

Maria Marzana (M5S) ha contestato la distribuzione di statuine di Gesù in alcune scuole ragusane e altre iniziative considerate «di parte»

Nelle scuole vogliamo il presepe o la «teoria gender»?

Le scuole stanno diventando sempre più spesso luogo di «scontro» tra chi vuole mantenere i simboli religiosi, e chi li vuole togliere; tra chi vuole che si parli di omosessualità, e chi preferisce che non si affronti l'argomento. Gli ultimi casi sono stati portati all'attenzione della Camera dalla deputata cinque stelle Maria Marzana

La voce della Russia

I più visti in...

» Top 50