Politica

Alla Leopolda la nuova sinistra

Boschi alla Camusso: noi siamo un'altra Italia

Maria Elena Boschi alla Camusso:

"E' legittimo da parte della Cgil contestare in piazza in modo pacifico. Alla Leopolda c'è un'altra Italia che si confronta sui temi più diversi". Lo ha detto il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, presentando la quinta edizione della kermesse e rispondendo a una domanda sull'iniziativa del sindacato, anch'essa in programma sabato.

Unioni civili si o no?

Marino: vado avanti sui matrimoni gay

Ignazio Marino:

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, torna sulle polemiche scaturite dalla registrazione in Campidoglio dei matrimoni di sedici coppie gay avvenuti all'estero. "Ritengo di aver operato legittimamente trascrivendo gli atti di matrimonio in questione. Il matrimonio civile tra persone dello stesso sesso celebrato all'estero - ha spiegato Marino - non è una minaccia".

Saltamartini (Ncd): Marino agisce contro la legge

"Oggi abbiamo avuto la conferma che per il sindaco della Capitale, l'allegro chirurgo Ignazio Marino, il rispetto della legge italiana non ha alcun valore. Il rifiuto a cancellare le trascrizioni dei matrimoni tra coppie omosessuali contratti all'estero, costringeranno il prefetto di Roma ad annullarle": è l'accusa di Barbara Saltamartini di Ncd.

Il cavaliere ha detto sì
L'ex premier:

L'ex premier: "La società avanza in fretta, la politica deve rispondere".

Via libera di FI alle unioni gay alla tedesca

Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, ha anunciato che il dipartimento "Libertà civili e diritti umani" di Forza Italia si occuperà dei diritti delle coppie omosessuali. Il leader di Forza Italia ha affermato che i tempi sono maturi perché la legge italiana si adegui alla societàche cambia: "E' necessario stare al passo con le esigenze che cambiano".

Gay center approva Berlusconi

Il portavoce del Gay Center, in seguito all'annuncio del leader di Forza Italia di aprire alle unioni gay, parla di "rivoluzione liberale" nel partito di centrodestra e auspica che dopo questo passo anche il leader di NCD, Angelino Alfano, spinga affinché venga formulata una legge in Parlamento. Intanto, dalle file del Nuovo Centrodestra si alza la voce del dissidente Cicchitto: "Io dico sì".

Il presidente resterà al Quirinale «nei limiti delle forze»
Napolitano:

Napolitano: "Lavorerò finché me lo consentiranno le forze".

Napolitano: l'Italia é stufa dei vecchi potentati

«Continuerò a operare nei limiti delle mie forze», ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso dell'incontro e riferendosi al suo secondo mandato al Colle. Ed ha aggiunto: «Perché il nostro Paese esca dalla crisi e torni a crescere, libero da zavorre, dobbiamo tutti, come cittadini democratici in nome dello Stato, mettercela tutta».

Per Fedez fascista chi vuole la sua testa

E' bufera tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico, stavolta a causa del rapper milanese Fedez, attuale giudice della trasmissione di Sky X Factor, che, secondo alcuni deputati del PD, si sarebbe macchiato di vilipendio al capo di Stato. A suscitare lo scontento degli esponenti del PD è stato l'inno composto dal cantante in occasione della convention al Circo Massimo.

Dopo la lettera dell'UE
Maurizio Sacconi (NCD): «Non temiamo nulla da Bruxelles».

Maurizio Sacconi (NCD): «Non temiamo nulla da Bruxelles».

Sacconi (Ncd): non faremo fatica a soddisfare Bruxelles

«La lettera della Commissione europea al governo italiano contiene richieste più che normali e agevoli da soddisfare», dichiara in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo Centrodestra. «L'Italia sta realizzando uno sforzo eccezionale in termini di riforme, che Bruxelles ha già dato a intendere di apprezzare».

Vertice Governo-Regioni
Il premier alle Regioni: «Ascolto le proposte, ma nessuna mediazione sui 4 miliardi»

Il premier alle Regioni: «Ascolto le proposte, ma nessuna mediazione sui 4 miliardi»

Renzi alle Regioni: «Siate seri sui costi standard»

E' da poco terminato l'incontro che il Premier aveva indetto per questa mattina, a Palazzo Chigi, per un confronto con gli enti locali, dopo le solevazioni dei Governatori in relazione alla Legge di Stabilità. Al centro del vertice i tagli previsti dal ddl, che, solo per il 2015, per le Regioni, arrivano a 4 miliardi. Intanto in un tweet scrive: «Tagliamo gli sprechi, non i servizi».

Renzi alla P.A.: «Fuori i conti»

Il Governo incontra le Regioni a Palazo Chigi, per un confronto importante sulla Legge di Stabilità e i tagli che porterebbero - secondo i Governatori - a conseguenze importanti nei servizi offerti dalle Regioni. Il presidente del Consiglio, afferma, poi, che saranno diffusi i numeri delle amministrazioni centrali e locali.

Dopo la lite con una bambina di 13 anni su twitter
M5s:

M5s: "Gasparri dimettiti"-

M5s: Gasparri si dimetta da vice presidente del Senato

Dopo la baruffa mediatica dei giorni scorsi, il M5s parte all'attacco di Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato. Secondo i grillini il suo ruolo istituzionale è incompatibile con il comportamento infantile e sconsiderato messo in atto dal politico italiano.

M5s: Lo Sblocca-Italia del premier è il più bloccato di tutti

Slitta ancora il parere della commissione Bilancio della Camera che si esprimerà solo stasera sulle modifiche apportate al decreto Sblocca Italia. «Il provvedimento simbolo dell'efficientismo renziano incontra un ostacolo dietro l'altro. Il suo è un calvario, non un iter parlamentare», accusa il M5s.

Polillo: L'ora della verità
Dall'Europa uno schiaffo al premier.

Dall'Europa uno schiaffo al premier.

Bruxelles a Renzi: spiegaci che conti hai fatto

Il governo si è messo a giocare con i numeri: dove non tornano, invece di cambiare gli eventi che li determinano ora prova a mettere fuori gioco chi li deve controllare. E' così che la Ragioneria Generale dello Stato è stato declassata ad ente inutile.

DIARIO TV

Landini e il bonus bebè: «Ogni giorno se ne inventano una, è la politica degli annunci»

«Il problema che abbiamo di fronte è che se vanno avanti con i tagli alle regioni c'è poco da girarci attorno perché questo significa tagliare i servizi, la sanità, la scuola, i trasporti e gli asili», ha affermato il segretario della Fiom, commentando la legge di Stabilità

L'UE ha spedito una lettera

L'UE ha spedito una lettera "strettamente confidenziale" diretta a Pier Carlo Padoan e avverte l'Italia che è fuori dal Patto di Stabilità.

Dalla UE non una bocciatura, ma poco ci manca

«L'invio all'Italia della lettera formale di consultazione sulla legge di Stabilità 'non predetermina' il parere che la Commissione europea darà sui piani di bilancio dell'Italia»: lo ha ribadito il portavoce del Commissario europeo agli Affari economici, Jyrki Katainen, interpellato sulla missiva. Resta però il fatto che la Commissione europea ha bocciato chiaramente la Legge di Stabilità.

I più visti Politica

» Top 50