14 febbraio 2016
Aggiornato 23:30
Unioni civili

Le cose dell'uomo

La Chiesa sulla famiglia ha il dovere di parlare. Chi vuole, ascolta. Ma non le si chieda di tacere. Sulla famiglia, sul matrimonio, esiste una verità che la Chiesa non può tacere e che i credenti sono chiamati a preservare, oltre che a vivere e a testimoniare.

Niente «Vescovi pilota» per il Family day, la CEI segue la linea del Papa

Niente equiparazione tra famiglia e coppie di fatto, priorità ai diritti dei bambini, ribadimento del ruolo centrale della famiglia nella società, ma la strategia dell'episcopato viene sminata da ogni tentazione di muro contro muro, piazza contro piazza.

Il sostegno a Parisi e (forse) Marchini la testimoniano

La svolta «moderata» di Salvini: prove di Realpolitik

Già all'indomani della manifestazione di Bologna, gli analisti parlavano di un «cambio di strategia» per rendere la Lega un possibile partito di governo. E la linea tenuta da Salvini in vista delle amministrative, con il sostegno al moderato Parisi e le simpatie per Marchini, dimostrano che la svolta c'è stata.

Salvini: «I clandestini ci invadono, Renzi se ne frega»

Il segretario della Lega cita una ricerca internazionale: «Oltre 6 mila iregolari entrati in Italia solo dall'inizio dell'anno». Ma per il premier il problema non esiste: «Nessuna immigrazione incontrollata»

L'attacco dei pentastellati

Carla Ruocco

M5s: «Renzi non rimborsa i truffati delle banche»

Carla Ruocco, esponente del direttorio del Movimento, a tutto campo contro il premier, dalla stepchild adoption allo scandalo banca Etruria: «Una vergogna rinviare i risarcimenti ai risparmiatori»

Di Battista: «Il Pd pensi a cinesi e voltagabbana»

«Altrove si chiama 'ndrangheta o camorra, a Milano integrazione». Anche il deputato Fraccaro all'attacco: «Guerini come Previti, fascismo renziano contro il Movimento 5 stelle»

Fdi dà la parola ai romani

Giorgia Meloni

Meloni stufa: «Il sindaco di Roma lo scelgano i cittadini»

Le trattative con Salvini e Berlusconi sono allo stallo: non si trova il candidato di centrodestra. E dunque spunta l'unica alternativa percorribile: quella delle primarie

FdI e Lega ricordano il massacro delle foibe

La ricorrenza del tragico eccidio degli italiani ad opera della Jugoslavia di Tito: «Per non dimenticare uno dei capitoli più bui della nostra storia», dichiarano Meloni e Salvini

Salvini: «Basta balletti, facciamo le primarie»

Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Matteo Salvini.

Il centrodestra a Milano prende il volo con Parisi. Ma a Roma rischia lo sfacelo

La buona notizia è che Stefano Parisi sfiderà Beppe Sala a Milano. La cattiva notizia è che, sulla Capitale, i «balletti» (come li ha chiamati Salvini) continuano. L'ultimo scivolone è stato il nome di Rita Dalla Chiesa, bruciato nel giro di qualche ora. Ma la verità è che sulla scelta del candidato romano nel centrodestra regna il caos

Il Pd ha Sala. E ora tocca al Centrodestra

Polemiche sul voto cinese a parte, le primarie del centrosinistra hanno incoronato Beppe Sala come candidato a Palazzo Marino. E ora che il Pd gioca a carte scoperte, tocca al Centrodestra. Che potrebbe a breve schierare il proprio asso nella manica: Parisi

Le mani del governo sulla tv

Roberto Fico

Fico svela il nuovo «editto bulgaro» renziano

Il presidente della Vigilanza Rai furioso per l'intervista di Anzaldi, membro della commissione in quota Pd, in cui attacca giornalisti e vertici dell'azienda: «Non deve avere nessuna ricaduta, i giornalisti restino autonomi»

Scintille fra M5s e Pd sulla «Partita del cuore»

Il presidente grillino della Vigilanza Rai Roberto Fico: «In base al mio ruolo, posso dire che la presenza di Renzi nella diretta della gara non è ammissibile». Anzaldi (Pd): «Il presidente della Vigilanza Roberto Fico pur di alzare una polemica elettorale arriva a boicottare l'evento sportivo, i cui scopi benefici dovrebbero essere sostenuti da tutti»

Il presidente della repubblica italiana da Washington

Dalla Libia ai migranti, l'incontro tra Obama e Mattarella

Il presidente della Repubblica italiana da Washington ha fatto sapere che esiste piena condivisione con gli Stati Uniti sulle maggiori crisi attualmente in corso: dalla Libia ai migranti

Mattarella, primo anno al Colle senza strappi

Il 31 gennaio del 2015 Sergio Mattarella veniva nominato dal Parlamento riunito in seduta comune Presidente della Repubblica. E' passato un anno da quella nomina giunta al quarto scrutinio. Dodici mesi mai uno strappo, mai un tono più alto, si fa fatica a ricordare una polemica. Perchè non c'è stata.

Lotta al terrorismo

Iraq, Libia: l’Italia è in guerra?

Secondo gli Stati Uniti un maggiore impegno dell’Italia in Libia sarebbe benvenuto. Mentre i jihadisti starebbero avanzando, il ministro italiano della Difesa Pinotti dichiara che «l’intervento italiano in Libia non è imminente».

Pinotti: Sull'immigrazione finalmente l'Italia non è più sola

L'Italia è diventata un esempio per tutto il resto d'Europa con la sua azione, «finalmente è riconosciuta anche la piattaforma politica che da tempo stava portando avanti, ha affermato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti in materia di flussi migratori

La reazione

Salvini: «Maltratta i bimbi? Datela ai genitori»

Il leader della Lega interviene sulla vicenda della maestra d'asilo arrestata a Pisa per le violenze sui bambini: «Roba da matti, va lasciata alle famiglie più che ai giudici»

Altro che Jobs Act. Questo è un Jobs Crack

Questa volta non sono i «gufi» a parlare: sono i dati Istat. Che fotografano una riduzione degli occupati e un parallelo aumento dei disoccupati. I più svantaggiati sono sempre i giovani. Alla faccia della «rivoluzione»

Politica estera

Renzi e la Russia, amici nonostante tutto?

Essere amici della Russia non è ben visto sull’arena politica occidentale. Anche quando sono in ballo importanti interessi economici, è sempre difficile dire una buona parola su Mosca. L’Italia però fa uno strappo alla regola.

Renzi guarda il «Family day» da lontano. Ma sul ddl Cirinnà si va avanti

Alla fine lo scoglio del Family day il Presidente del Consiglio lo ha evitato senza danni e non è un caso che l'input dato ai suoi è quello di confermare che sul ddl Cirinnà si va avanti, sia pure senza forzature. Guerini: «Ascoltiamo tutti, ma poi ci si assume responsabilità».

Nelle scorse ore incontri con Renzi, Mattarella e il Papa

Rohani in Italia, gli inchini di Roma in nome del petrolio iraniano

La visita del presidente iraniano Rohani in Italia ricorda un po’ il viaggio-lampo in Arabia Saudita di Renzi lo scorso novembre. Ecco come in nome del mercato ci si “dimentica” delle più aberranti violazioni di diritti umani

Rohani a Roma lancia il «dopo sanzioni». Accordi per 17 miliardi

Oggi sarà ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal presidente del Consiglio Matteo Renzi. Nella giornata di domani si recherà in visita da Papa Francesco - accompagnato da indiscrezioni di un invito al Pontefice a recarsi in Iran - e, in mattinata, parteciperà all'Iran Business Forum.

MoVimento 5 Stelle

Renzi: «Senza di noi l'M5s non avrebbe mai avuto incarichi in Parlamento»

Il Presidente del Consiglio: «Noi abbiamo molto investito sulla nuova classe dirigente Cinque Stelle: abbiamo dato i voti ad alcuni dei giovani leader per farli diventare presidente della Vigilanza o vicepresidente della Camera. Senza il PD non avrebbero mai avuto i voti».

Unioni civili, nel PD si media. Molti dem nelle «piazze arcobaleno»

96 città in tutta Italia si sono mobilitate a favore del disegno di legge Cirinnà con annessi e connessi, dunque anche con quella stepchild adoption che sta creando divisioni non soltanto nella maggioranza di governo (con i centristi di Ncd contrari) ma anche tra gli stessi dem.

Enti Locali

«Subito i contrassegni blu per i disabili». Fassino fa pressing sui comuni

I comuni italiani hanno avuto tre anni di tempo per mettersi in regola ma ad oggi ancora molti non hanno adottato il nuovo contrassegno di parcheggio per disabili conforme al modello europeo

De Luca: «Mi sono congratulato con me stesso, abbiamo fatto miracoli»

«La Campania riparte». E' il claim scelto da Vincenzo De Luc...

Tangenti Sesto, assolto l'ex sindaco Penati

L'ex presidente della Provincia di Milano ed ex sindaco di S...

DIARIO TV

Renzi: «Migranti non sono in gita, ma scappano da guerre»

I migranti che muoiono nel Mediterraneo «non stanno venendo in gita ma stanno scappando da fame, guerra e mancanza di libertà, i bambini che muoiono nell'Egeo non sono sconosciuti, hanno un nome anche se non lo sappiamo». Lo ha detto Matteo Renzi a Ventotene.

Maroni: «Candidato per Milano? Aspettiamo primarie PD»

09/01/2016 20:23:26

Renzi affida a un gufo illustrazione slides sue riforme

29/12/2015 12:53:22

Salvini: «La Lega organizzerà un referendum sull'Europa»

21/12/2015 13:07:45

Gli auguri di Mattarella ai militari all’estero

19/12/2015 19:57:12

Trieste

Il senatore Francesco Russo

Il senatore Francesco Russo

Cosolini 'cavallo perdente': Russo invoca le primarie

Guerra interna al Partito Democratico: il senatore silura il sindaco uscente e si propone come suo successore